Sono F.M e vi racconto qua la mia esperienza cuckold.

Due anni fa ero in gravi problemi finanziari. Ero proprio con l’acqua alla gola, le bollette si erano accumulate e il mutuo pesava fortissimo sulle nostre teste.

Mia moglie, la mia bellissima moglie, era sempre li a supportarmi, a dire che ce l’avremmo fatta e che sarebbe andato tutto per il meglio, affrontando le difficoltà che la vita ci riservava sempre insieme.

Perdere il lavoro e dover sopportare una situazione del genere è davvero dura sapete. Non solo hai problemi a sopravvivere ma la pressione sulla schiena si fa sentire forte.

Parto dall’inizio. Come ho conosciuto la mia bellissima moglie.

Io ero una persona tranquilla, avevo il mio lavoro 40/5 che mi teneva occupato per gran parte della settimana nella Milano bene, quartiere citylife. Lavoravo come assicuratore per un noto gruppo e vivevo una vita relativamente tranquilla.

Tutto filava a gonfie vele, io avevo 28 anni e la vita si prospettava semplice e tranquilla, speravo di far carriera, di poter finalmente far vedere a mio padre che mi ero saputo realizzare seppur lui pensasse che non ce l’avrei mai fatta.

Tutto era perfetto fino a che non incontro lei. Uno schianto, 1.80 di donna, bionda, 3^ di seno, due anni più giovane di me, e lavorava come barista in uno dei posti che frequentavo in pausa pranzo.

La scintilla ed il nostro matrimonio

Io la noto e non posso far altro che innamorarmi a prima vista. Lei è stupenda, mozzafiato, ed io alla fine so che piaccio alle donne, avevo tutto quello che un giovane rampante milanese potesse offrire. Una carriera, una macchina sportiva e un conto in banca a sei zeri. Ero il migliore sulla piazza.

Ci conosciamo e subito scatta la scintilla. Ci scambiamo i numeri e lei mi ammicca di seguirla, andiamo nel bagno del bar e lo facciamo. Non credevo a quello che stavo facendo. Ero uscito da una relazione lunga e disastrosa e trovarmi a scopare in un bagno era l’ultima delle cose che avevo in mente.

Scopiamo violentemente, lei gode e mi fa godere tanto. Così tanto che non posso far altro che venirle dentro…

Lei mi dice che prende la pillola quindi tiro un sospiro di sollievo.

Non sarò così felice 9 mesi dopo.

Continuiamo a sentirci e dopo 4 settimane lei mi dice che il ciclo non le è venuto.

Mi casca il mondo. Ho 28 anni, come posso pensare di portare avanti una famiglia? Dovrei pensare a godermi la vita adesso e a viaggiare, non a cambiare pannolini e comprare una casa.

Lei non vuole abortire, dice che il corpo è il suo e che vuole tenerlo, lo ha sempre desiderato. Non posso far altro che starle vicino, alla fine l’intesa c’era e lei era proprio bella.

In qualche modo avremmo superato la cosa insieme.

Decidiamo di sposarci, le nostre famiglie sono cattoliche e non possiamo convivere con il peso di avere un figlio senza essere sposati.

Invitiamo tanti amici e festeggiamo, uno dei giorni più felici della mia vita. Lei col pancione che mi sorride dicendomi che mi amerà per tutta la vita.

Il matrimonio dissangua un po’ il mio conto, avevamo deciso di fare le cose in grande, come tutti sognano.

Perdiamo entrambi il lavoro e inizia la crisi

Eravamo entrambi molto fiduciosi che ce l’avremmo fatta, il mio lavoro era sicuro e seppur lei fosse in maternità contava che l’avrebbero ripresa senza problemi dopo la nascita.

Ma le cose cambiarono velocemente, troppo velocemente.

La mia azienda decise di fare tagli sugli assicuratori, il consiglio di amministrazione aveva altri piani per i reparti più operativi e l’80% dei commerciali viene licenziato.

Io sono uno di questi.

Il bar dove lavorava C. la licenzia perché alcune sostenevamo che lei rubasse dalle casse. Si erano sicuramente messi d’accordo.

E ci avevano messo in mezzo ad una strada.

Per un po’ le nostre famiglie ci hanno aiutato. Ma non potevamo pesare sulle loro spalle per sempre.

Dovevamo trovare qualcos’altro.

Il giro del Cuckold

Siamo sempre stati due tipi molto attivi a letto e ci piace trasgredire. Abbiamo fatto tante cose ribelli, abbiamo scopato in pubblico, nei bagni dei centri commerciali e all’Ikea. Abbiamo fatto di tutto veramente.

Siamo delle persone molto fantasiose e ci piace giocare e goderci i nostri corpi.

Fu allora che su un noto sito porno scopro il Cuckold, una pratica “strana” che non avevo mai sentito.

In pratica c’è una coppia che… va beh se stai leggendo questo articolo sai già cosa è il cuckold.

All’inizio pensavo che mi avrebbe fatto solo arrabbiare anche il pensiero che mia moglie venisse scopata davanti ai miei occhi da un altro. Ma poi inizio a pensare al perverso piacere di sentirmi superiore a lei e lui, di poter essere uno spettatore, come un imperatore romano al Colosseo dove le bestie combattono tra di loro.

Scopro anche che c’è gente che pagherebbe per scoparsi mia moglie.

Niente di più utile al momento.

Iniziamo con la prima esperienza cuckold. Il ragazzo, un trentenne palestrato ma un po’ insicuro mi paga 400€ per scoparsi mia moglie. Io sono li che guardo. La spoglia, la guarda, lei si mette al suo completo servizio.

Lui mi guarda mentre fanno sesso. L’esperienza è un po’ strana, mi guardava con sfida e io ricambiavo. Mia moglie gemeva, forte, stava godendo anche lei e mi guardava.

Mi sentivo potente.

Lui viene sulla sua schiena, un lago di sborra.

Io avevo il cazzo durissimo, volevo toccarmi.

Abbiamo iniziato così, e adesso facciamo oltre 3000€ al mese solo con il cuckold.

Siamo entrati in un vero e proprio club.

Godiamo e guadagniamo soldi.

La vita non potrebbe essere migliore.