Io e Marco viviamo per le scommesse, non quelle di calcio o di sport in generale per vincere soldi, ma quelle solo per svago e divertimento, dove in palio c’erano penitenze e punizioni varie.

Sin da bambini amiamo fare queste cose e devo dire che quasi ogni volta a vincere ero io.
Ma c’è un’altra storia da raccontare, cioè il mio fidanzamento, ormai da 3 anni, con Giorgia, una intelligente e bellissimi ragazza conosciuta in un pub della nostra città, Napoli.

A dire il vero, a notarla per primo era stato proprio Marco, che aveva pure provato un approccio, quasi riuscito. Infatti, Giorgia cercava di porre resistenza alle avance di Marco, ma lui non voleva assolutamente mollare e, quindi, tentò per tutta la serata, fino a quando non riuscì ad ottenere il suo numero di telefono.

Ma per Marco c’era una brutta sorpresa, nel momento in cui lui scrive a Giorgia, la ragazza ammette di aver scambiato il numero solo perché in verità non era lui a piacerle, ma io.

Marco mortificato della cosa, nonostante la delusione, mi comunica la cosa, e sembrava anche abbastanza contento perché eravamo come fratelli. Prima mi chiede se volessi conoscerla, e devo ammettere che, anche se era stato Marco a fare l’intraprendente, Giorgia ha da subito attirato pure me, quindi accetto di incontrarci.

Il nostro incontro si svolge in un locale non proprio nella zona centrale della città, ma comunque una zona chic. Lei sembrava davvero attratta e io più la conoscevo e le parlavo e più ricambiavo.

Da quella sera di 3 anni fa, io e Giorgia non ci siamo mai divisi, per niente e nessuno.

La scommessa

Io, Giorgia e Marco usciamo sempre insieme nel week-end, ma in uno di questi beviamo qualche drink di troppo e ci ubriachiamo davvero molto.

Giorgia prendeva in giro Marco per il fallimento durante il suo corteggiamento di tre anni fa, dicendogli che era davvero una frana nell’approccio e per questo motivo non avrebbe mai trovato una ragazza, io ridevo per questa battuta facendo anche un pò innervosire il mio migliore amico.

Marco trasforma il suo tono scherzoso e diventa completamente serio e indice una delle scommesse più azzardate avessimo mai fatto: mi disse che se entro la serata fosse riuscito ad attaccare bottone con una ragazza e fosse anche riuscito a farci sesso io avrei dovuto concedergli per una notte intera Giorgia, e inoltre avrei dovuto pure guardare mentre lo facevano.

Io ovviamente rifiuto la scommessa, nonostante non credessi che Marco fosse in grado di vincerla, ma non perché non fosse un bel ragazzo, ma perché è molto impacciato e quando si trova di fronte ad una ragazza balbetta e non sa che dire, sopratutto quando la ragazze le piace.

Marco allora comincia a prendere in giro me, dicendo che non ero coraggioso e che avevo paura di perdere la scommessa.

A quel punto cerco di salvarmi aggrappandomi a Giorgia, e dico a Marco che avrei accettato la scommessa solo se Giorgia avesse voluto, perché non è affatto bello fare una scommessa senza che la persona interessata non fosse stata d’accordo.

Lei inizialmente sembrava dubbiosa, anche se era davvero sicura di vincere la scommessa, e Marco quindi la prendeva in giro, dicendole non può essere spavalda e offendere gli amici e poi tirarsi indietro se lo stesso amico vuole riscattarsi dalla presa in giro.

Lei, a mia sorpresa, accetta la scommessa, io comincio quindi ad essere nervoso, io e Marco avevamo una specie di patto di sangue, se fosse riuscito a vincere la scommessa per me non c’era altra soluzione che pagare pegno.

La serata era già abbastanza inoltrata, erano da poco passata l’una di notte, e da questa situazione mi sentivo ancora più sicuro, visto che più tardi si faceva e meno gente in giro c’era.

Marco allora decide di entrare in un noto locale del centro di Napoli, all’interno c’erano circa una dozzina di ragazze al massimo, più della metà di loro aveva già preso un partner o era fidanzata.

L’ideatore della scommessa, quindi, sceglie una delle ragazze, tra l’altro anche la più carina e decide di provarci.

Non so se era la voglia di vincere la scommessa, per il suo amore nascosto per Giorgia, o il fatto che fosse ubriaco, ma tutte le sue indecisioni e i modi di fare si trasformano, come se fosse un play boy affermato da tempo.

La ragazza all’inizio sembra rifiutare le avance di Marco, e io tiro un sospiro di sollievo, ma dopo mezz’oretta di balli e drink offerti, la ragazza decide di conoscere meglio il suo corteggiatore, e da lì comincio a sudare freddo.

La vittoria di Marco

I due sembrano addirittura trovarsi bene, la ragazza è davvero molto bella e a modo, sembra gentile. Marco sembrava davvero un’altra persona, sicura di se e deciso di portare a termine la scommessa con successo.

Io, quindi, cerco di distrarmi e ballo con Giorgia, ma dopo una decina di minuti non riesco più a vedere Marco e la fatidica ragazza. All’inizio credevo si trovassero al bar per prendere un drink, ma mi reco lì e non trovo nessuno.

Quindi, esco fuori, per vedere se avevano deciso di prendere una boccata d’aria, ma nemmeno lì c’era ombra di loro.

La ragazza che ha fatto vincere a Marco la scommessa Cuckold
La ragazza con cui è andato Marco per vincere la scommessa Cuckold.

In ultimo mi reco nel bagno del locale e il mio cuore all’improvviso si ferma, apro la porta e trovo i due mezzi nudi e avvinghiati nell’azione di fare sesso. Lei era poggiata con le spalle al muro e le gambe attorno al sedere di Marco, mentre lui muoveva delicatamente il bacino, infilandole il cazzo nella fica.

Nel momento in cui mi sentono entrare nella ragazza traspare evidente imbarazzo, mentre in Marco uno sguardo di soddisfazione. Io non riuscivo letteralmente a credere ai miei occhi, e lui con un grido esclama ‘finalmente mi posso scopare Giorgia!!!’.

Questo grido attrae l’attenzione anche della stessa Giorgia, che corre in bagno e trova Marco mezzo nudo, mentre la ragazza scappa visibilmente imbarazzata e spaventata.

Anche in Giorgia vedevo lo sguardo sorpreso, e all’improvviso si gira verso di me e dice ‘e adesso che si fa?’, Marco in modo spavaldo risponde ‘adesso finalmente potrò scoparti, ecco cosa accadra’.

Il cuckold subito per una scommessa persa

Rimasti increduli davanti ad un Marco mezzo nudo, decidiamo di concordare il ‘metodo di pagamento’ per la scommessa. Io faccio un disperato tentativo, cercando di dissuadere Marco nel non andare fino in fondo, ma lui non ci pensa minimamente e decide che il tutto si farà all’interno della casa di me e Giorgia, nel nostro letto.

Io allora reagisco anche in brutto modo, dicendogli che non poteva farmi questo, ma lui insiste e mi ribadisce che una scommessa va onorata, come lui, nel corso degli anni aveva sempre fatto, e in effetti aveva quasi sempre perso e pagato senza dire mai una parola.

Allora, a quel punto non potevo più tirarmi indietro e accetto. Ci diamo appuntamento per la sera successiva.

Giorgia, in verità, non mi sembrava nemmeno così dispiaciuta. Non so se era stata la visione del cazzo di Marco mentre era mezzo nudo nel bagno, e devo proprio ammettere che Marco è parecchio dotato.

Il giorno dopo Marco arriva addirittura in anticipo, ansioso di fare sesso con Giorgia. Come ultima carta provo a fare ragionare Marco nel non farmi, almeno, guardare. Ma anche in questo caso rimane impassibile e rifiuta.

Giorgia esce dal bagno con un completino intimo, uno di quelli che usa per fare sesso con me, la mia rabbia e angoscia aumenta, vorrei essere io a fare sesso con la mia ragazza e invece dovrò fare da spettatore e con il mio migliore amico per giunta.

Entrambi si spogliano, e noto in Giorgia uno sguardo compiaciuto nel vedere il cazzo di Marco. Cominciano a mettersi sul letto e a baciarsi. Lui le lecca la fica e lei comincia ad eccitarsi, poi passano alla posizione del 69, e il cazzo di Marco non riusciva nemmeno ad entrare interamente nella bocca di Giorgia.

Quindi cominciano a fare sesso, Marco era in estasi, e nemmeno a Giorgia dispiaceva la situazione, sembrava anche abbastanza complice, tra baci cavalcate, posizione svariate e addirittura un po’ di anale.

Più si andava avanti e più Giorgia si eccitava, fino a quando non arriva all’orgasmo e addirittura squirta. Io rimango molto sorpreso perché con me non era mai successo.

Marco le sussurra ‘hai visto cosa ti sei persa?’. La mia rabbia quindi aumenta, ma non posso ormai tirarmi indietro.

Dopo circa mezz’ora di sesso sfrenato, Giorgia decide di fargli un pompino come solo lei riesce a fare, lui le viene completamente in bocca e lei ingoia, altra cosa che con me non aveva mai fatto. Dal punto di vista sessuale, la mia ragazza sembrava molto più soddisfatta con Marco che con me.

La mia agonia finisce ma nel mio cuore nasce il dubbio di cosa sarebbe successo dopo, Marco aveva davvero soddisfatto Giorgia e temevo che volesse replicare l’esperienza.